dropshipping
 

Pubblicato il 6 aprile

Dropshipping: i vantaggi e gli svantaggi

Su Internet sono presenti diverse opzioni che riguardano la compravendita di articoli e prodotti on line, in quanto il mondo dell’ e commerce è molto variegato, pieno di alternative e di scuole di pensiero. Da qualche anno tantissime persone che lavorano on line e anche  marketer famosi, si stanno interessando e hanno approfondito una particolare e originale forma di e commerce e cioè il dropshipping.

Vediamo insieme il suo significato, ma soprattutto cerchiamo di analizzare quali sono i vantaggi e gli svantaggi. Infatti riteniamo il dropshipping  che sia una formula che possa andare bene per alcune persone che hanno un determinato tipo di obiettivi, ma per altre no.

Cosa vuol dire Dropshipping

In sintesi fare dropshipping vuol dire vendere un prodotto a un compratore senza averlo in maniera pratica in un negozio o magazzino fisico e cioè chi vende ha il compito di passare l’ordine al fornitore, che viene chiamato in questo caso dropshipper, che si occuperà personalmente di preparare e spedire il materiale e il prodotto in questione, al compratore interessato.

Questo significa che chi farà dropshipping non dovrà prendersi le seccature di gestire il magazzino,oltre che provvedere a imballare e a spedire la roba.

I vantaggi del dropshipping

Se vuoi iniziare una carriera online nell’ambito della vendita, questa può essere un’ottima soluzione almeno inizialmente. Infatti bisogna considerare che per fare dropshipping non c è bisogno di avere soldi da investire,ne personale e ne un magazzino, ma basta possedere una connessione internet e voglia di mettersi in gioco.

Inoltre si ha la possibilità di vendere qualsiasi tipo di prodotto e farsi conoscere nei più importanti siti del settore .

Svantaggi del dropshipping

Gli svantaggi riguardano innanzitutto i guadagni, nel senso che almeno all’inizio bisogna fare esperienza e soprattutto bisogna fare i conti con la tantissima concorrenza. Inoltre ci possono essere problemi con l’approviggionamento, in quanto senza possedere un magazzino personale, può capitare di non avere a disposizione in tempi rapidi i prodotti richiesti dal cliente, oltre che al fatto spesso si hanno  ritardi dai fornitori.

Questo può essere un grosso handicap perchè può capitare la persona in questione si rivolga a qualcun altro e inoltre si perde credibilità.

 Dove fare dropshipping

Il dropshipping è nato circa 20 anni in America grazie a grandi colossi come Amazon ed e bay. Successivamente si è spostato in tanti altri posti, tra i quali spicca la Cina ,dove esistono alcuni portali che permettono di iniziare in tempi  rapidi e con ottimi margini di guadagno.

In Italia questo fenomeno sta prendendo sempre più piede, ma negli anni la crescita è stata lenta, soprattutto per la diffidenza delle persone .

Conclusioni

Come abbiamo visto il dropshipping può essere un’ottima occasione per chi vuole costruirsi un futuro lavorativo nel mondo del web, ma per farlo c è bisogno di intraprendenza e di organizzazione e non di improvvisazione. 

Bisogna saper scegliere anche le piattaforme dalle quali farsi supportare e che siano affidabili e piene di servizi e prodotti, utili per chi vuole fare business on line, come per esempio arkosoft!

 

Commenti

0 Commenti 0 Risposte dell'autore