Pubblicato il 13 giugno

iOS 11: stop alla trascrizione manuale delle password Wifi

E’ sempre un problema richiedere una password ad un ristorante, hotel, o anche semplicemente all’amico qual ora ci trovassimo a casa sua. Ciò è la conseguenza di anni di studio alla privacy, poichè si cercano sempre password migliori per precludere qualsiasi tentativo di entrare nella nostra rete. In effetti se terzi incomodi avessero accesso alla nostra rete potrebbero sorgere problemi di varia natura.

Problemi:

  • Consuma banda, rendendo più lenta la nostra navigazione.
  • Possono effettuare azioni tramite il nostro indirizzo IP, il che è molto grave.

Se qualche mal intenzionato avesse libero accesso al nostro indirizzo IP potrebbe svolgere azione illegali nel web o nel Deep web (un esempio potrebbe essere l’acquisto di armi o droga dal Deep web, mandare mail di ricatti, ed altro) essendo completamente (o quasi) al sicuro poichè irrintracciabile, o meglio coloro che verranno rintracciati e incriminati saremmo noi. Ovviamente in tal caso si potrebbero fare verifiche più approfondite ed accorgersi che qualcuno è riuscito ad introdursi nella nostra rete ma, come potete ben immaginare non è facile quindi meglio precludere qualsiasi tipo di problema alla nascita.

Soluzione

Grazie all’innovativo sistema operativo iOS 11 (clicca qui per scoprire le news introdotte da questo sistema operativo), che a breve verrà introdotto sugli iPhone presenti e non, questo non sarà più un problema poichè, dotato di una funzione di scansione QR, potrà far inserire la password tramite la scansione di questo codice (che come ben sappiamo corrisponde ad un immagine). Nei modem più recenti il codice QR con la password e situato sotto al router stesso ma, qual ora non ci fosse o aveste cambiato la password per qualche motivo non preoccupatevi, basterà inserire la password in un semplice tool presente su internet che ve la convertirà in un codice QR. Questo sistema non solo renderà questa operazione molto più rapida in confronto alla trascrizione manuale, ma permetterà al proprietario di conservare il codice nella galleria del proprio telefono in modo da avere accesso in qualsiasi momento.

Commenti

0 Commenti 0 Risposte dell'autore