il nuovo sistema anti drone aiuterà la sicurezza negli aeroporti
 

Pubblicato il 15 marzo

Un sistema anti droni per la sicurezza degli aeroporti

La Federal Aviation Administration e il Department of Homeland Security hanno testato con successo una nuova tecnologia prototipo per un sistema anti drone chiamato Skytracker, progettata per trovare droni volanti canaglia in prossimità degli aeroporti.

Skytracker è il primo sistema anti drone funzionante in un aeroporto commerciale.

Il test è un passo fondamentale verso un sistema che può aiutare a proteggere le centinaia di migliaia di viaggiatori che prendono il volo negli Stati Uniti ogni giorno.

il nuovo sistema anti drone aiuterà la sicurezza negli aeroporti

La valutazione di una settimana del nuovo sistema anti drone, ha avuto luogo il mese scorso all’aeroporto internazionale di Atlantic City nel New Jersey, e comprendeva gli ingegneri del FAA, Homeland Security e l’Università del Maryland.

La FAA ha detto che era la prima ricerca di rilevamento drone in un “ambiente di aeroporto commerciale.”

Arlington, Virginia-based CACI internazionale, creatore di Skytracker, ha detto che il sistema “ha funzionato come previsto.”

Skytracker ha identificato con successo, rilevato e monitorato (aerei senza pilota) in volo, e riesce a trovare precisamente gli operatori a terra del drone – il tutto senza interferire con le operazioni di terra dell’aeroporto“, ha detto il direttore CACI Operating Officer John Mengucci in un comunicato .

La tecnologia è stata progettata per rilevare i segnali radio da droni canaglia che operano entro 5 miglia dagli aeroporti.

Skytracker utilizza sensori a radio frequenza collocati in alto, in posizioni precise. Quando un sensore rileva frequenze che i droni utilizzano in genere, triangolano i segnali e determinano la posizione sia del velivolo senza pilota che dell’operatore.

Il governo è interessato ad utilizzare sistemi di rilevamento drone per la protezione contro le persone che userebbero velivoli senza pilota anche “per scopi dannosi”, ha detto la FAA.

Dopo che i dati del test verranno compilati, è prevista una relazione finale entro il mese di agosto.

Vice Amministratore della FAA Michael Whitaker ha annunciato la partnership nel corso di un’audizione sicurezza drone alla Camera Trasporti, nel corso della sottocommissione per l’aviazione nel mese di ottobre.

Più di 100 rapporti sono depositati presso la FAA ogni mese dai piloti e altri lamentano la presenza di droni volanti vicino agli aeroporti e agli aerei.

Un drone in volo nel posto sbagliato potrebbe facilmente essere risucchiato in un motore a reazione o finire contro un oblò e provocare un disastro. La FAA ha dettato le regole federali per gli operatori dei droni che si prevede di presentare entro quest’anno.

Commenti

0 Commenti 0 Risposte dell'autore