Pubblicato il 4 agosto

Pittura per il viso che potrebbe proteggere i volti dei Soldati

Ricercatori hanno inventato una vernice mimetica che in futuro servirà non solo a nascondere i soldati dal nemico, ma potrebbe anche proteggerli dal calore bruciante di attentati.

camouflage-makeup-2-537x402

 

Le Detonazioni Bomb generano due esplosioni pericolose, ha spiegato il ricercatore Robert Lochhead presso la University of Southern Mississippi.

“Prima viene un onda d’urto di alta pressione che si estende a velocità supersoniche e può causare devastanti lesioni interne”, ha detto Lochhead. “Un esplosione termica arriva quasi istantaneamente. Si tratta di un’ondata di calore che supera i 1.112 gradi e l’esplosione termica dura solo due secondi, ma può letteralmente cuocere il viso, le mani e le altre parti esposte della pelle.

Per proteggere i soldati dalle bombe, gli scienziati hanno cercato di sviluppare un materiale che può ottenere spalmando sulle facce come creme solari, lasciando un rivestimento che è più sottile di un foglio di carta, ma che proteggere dal calore intenso.

 

initial-testing-battle-paint

 

In esperimenti di laboratorio, la loro invenzione è ben oltre la protezione di due secondi di calore delle onda. Spesso viene salvaguardata la faccia e le mani per fino a 15 secondi fino al punto in cui potrebbe verificarsi una lieve scottatura di primo grado. In alcuni test, il trucco che resiste al calore e che il singolo viene protetto per un massimo di 60 secondi, che possono aiutare a difendere i soldati e vigili del fuoco dagli incendi.

I ricercatori stanno evitando l’uso di oli minerali, sostanze grasse e di altri ingredienti tradizionali oleosi, dal momento che tali sostanze possono bruciare a contatto con il calore intenso di fiamme. Invece, gli scienziati sono rivolti a siliconi che non sono infiammabili.

Un’altra sfida è stata quella dell’aggiunta di un repellente per insetti DEET – i mandati militari che tutti i trucchi mimetici contengono il 35 per cento DEET. “DEET è anche infiammabile, in modo che quando il Dipartimento della Difesa ci ha chiesto di incorporarlo, noi non pensavamo che avremmo potuto farlo”, ha detto Lochhead. Tuttavia, i ricercatori hanno incluso con successo DEET incapsulandolo in una sostanza idrogel, un materiale ricco d’acqua che impediva hai DEET di prendere fuoco.

 

113931

 

La vernice sul volto ha superato i test preliminari di laboratorio necessari per determinare se lo sviluppo deve continuare. La squadra di Lochhead ha ora intenzione di fare dei test del materiale su altre superfici per cercare di proteggere l’abbigliamento, tende e altri oggetti dalla combustione. Una questione aperta è se una sostanza può essere fatta per proteggere i capelli.

Il materiale impermeabile è disponibile anche in colori mimetici adatti per uso diurno e notturno ed è irritante per gli occhi, il naso e la bocca. Una versione incolore è stata sviluppata per i vigili del fuoco.

Commenti

0 Commenti 0 Risposte dell'autore